business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

STORIE. Favole di Esopo e beauty giganteschi.

Vado matta per il beauty, l’haircare, le creme-cremine-sieri-scrub e tutto ciò che profuma, ha una texture morbidissima e rende la pelle strabiliante! Perché, come cantavano gli Afterhours, “voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida…”. Non che sia ossessionata dalla cura del corpo (noooo!), è che quando entro in una boutique di cosmetica vado letteralmente fuori di testa! Niente, potrebbe arrivare Keanu Reeves (eterosessuale, grazie) a rianimarmi ponendomi domande sugli equilibri cosmici e la filosofia tantrica, ma non batterei ciglio. Occhi fermamente sbarrati a caccia della prossima preda dell’attacco compulsivo…

La mia ultima avventura di shopping ai limiti del fiabesco è stata da AESOP, che in greco significa Esopo, cantastorie. Non vi ricorda nulla? Retaggi del liceo… No, vero? Rimaniamo sul piano delle frivolezze, così possiamo fare a meno di emettere epici sbadigli. Aesop è il brand australiano di Dennis Paphitis, figlio di parrucchieri greci, che venticinque anni fa ha avuto un’intuizione commerciale per espandere la piccola azienda di famiglia. È quel genere di storie ai confini tra la favola ed il business d’impresa che ci entusiasmano e non possiamo fare a meno di raccontare… La sua massima di vita? “Se si esprime qualcosa che ottiene considerazione, bisogna farlo con integrità e costanza e ci sarà sempre un mercato!”. Il risultato sono dieci negozi di prossima apertura tra cui Melbourne, Parigi, Londra e New York. “My dear Dennis, parli a una che tiene domicilio a Cocconato d’Asti!”.

Non mi stupisce affatto che abbia successo: innanzitutto, perché le sue linee body- e hair-care sono fatte interamente con ingredienti naturali, addirittura vegani. Nel senso che aspetta che il frutto cada dall’albero?? Poi c’è un en plein di antiossidanti contro i radicali liberi, come la vitamina C. Oh cielo, la vitamina C fa benissimo, lo diceva anche la nonna!!! Bastano queste due informazioni che hai già in mano cinque o sei flaconcini. Poi ti racconta che i prodotti vengono realizzati interamente in Australia da un team di ricercatori che spendono anni di studio su ogni ricetta … E per sovvenzionare la ricerca, vuoi non comprare altri due o tre barattoli?? A posto: sei irrimediabilmente finita quando ti dice che non effettuano test sugli animali, che di per sé dovrebbe essere scontato, ma poi ti vengono in mente i beagles di Green Hill e ti ritrovi tempo zero con in mano due borsate piene di roba.

La verità è che questo brand trae il suo fascino dalla cultura: Dennis si lascia contaminare continuamente da poesia, letteratura ed arte, includendo citazioni ricercate nel materiale di comunicazione. Minimal e sobrietà, lettering in Sans-Serif, imballaggi in vetro marrone per proteggere dai raggi UV. L’attenzione per il packaging è a 360 gradi: gli stessi store sono delle vere e proprie opere d’arte architettonica, con concept sempre diversi in base alla location per rispettare la natura della città che li ospita e favorire una politica di glocalizzazione. Il negozio di NYC è tappezzato di copie del New York Times!

E così come in nessun negozio  mancano ariosità, lavandini di design e vasi in vetro scuro, in tutti i negozi mancano senza eccezione, gli specchi. Incredibile per un brand di prodotti di bellezza, no? Sì, perché “la bellezza viene da dentro: dalla condotta di una vita equilibrata”. Non è la frase di una miss in finale per farsi eleggere reginetta di bellezza, è la filosofia di un marchio che ha fatto una scelta davvero coraggiosa nell’epoca dell’immagine a tutti i costi: quella di eliminare ogni superficie riflettente dell’ego-fisico del cliente. Ohibò!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il blog di Nicoletta Napoli.

2 commenti su “STORIE. Favole di Esopo e beauty giganteschi.

  1. jacopo
    25 maggio 2013

    difficile trovare persone competenti su questo argomento, ma sembra che voi sappiate di cosa state parlando! Grazie

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 luglio 2012 da in business, comunicazione, etica, marketing, moda, shopping, zen con tag , , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: