business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

NEWS. “Vi restituirò l’Imu”: distrazione di massa.

L’altra sera ho visto distrattamente il film “Sesso e potere” di Barry Levinson, con Dustin Hoffman e Robert De Niro. Un team di esperti di comunicazione, per salvare la faccia al Presidente USA accusato di molestie da una scout nei giorni che precedono le elezioni, architetta una guerra contro l’Albania con tanto di filmati speciali da inviare alla stampa, in modo da deviare altrove l’attenzione dell’opinione pubblica

Ieri sera assisto alrettanto distrattamente a qualcosa di simile: l’ennesimo talk show in cui si parla della possibilità di restituire l’Imu agli italiani. Politici, speaker, legali: tutti impegnati a spiegare che non è possibile restituire l’Imu a nessuno. Addirittura, sembra che la promessa di un compenso economico in cambio del voto implichi un reato con pena di reclusione, quindi pare che qualcuno qui se le vada proprio a cercare… Ma Berlu!

Sono una cittadina, oltre che telespettatrice, molto distratta. Vivo nel mio mondo che spesso è parzialmente sconnesso dalla realtà, rimugino sulle mie questioni personali e guardo alle chiacchiere del mondo intorno a me con disinteresse e una punta di snobismo. Da quando ero piccolina, ho vissuto la politica come qualcosa di noioso, per anziani che parlano in modo strano. Ricordo le mie imitazioni di Scalfaro e Cossiga durante la cena, mentre la tv trasmetteva interventi su tematiche noiosissime.

Non vado orgogliosa di questa mia distrazione, ma raggiunta l’età adulta ho realizzato che un po’ di responsabilità, se la mia è un’intera generazione di distratti, polemici ed egoiosti, è anche di chi nei decenni ha fatto della politica un minestrone di retorica, cappotti impolverati, facce tristi e rugose, capacità espressive o troppo limitate o troppo complicate. Ed anche di chi, come la stampa e la televisione, la politica l’ha raccontata, facendomi sospettare di non volere intenzionalmente che io capissi.

Fatto sta che, vedendo anzianotti bruttarelli con occhi troppo brillanti e furbastri per rendere bene su quei faccioni infelici, il mondo politico mi è sempre apparso come qualcosa molto al di fuori di me (e meno male!). Roba per altri: sbagliato! Per definzione, c’è più politica nella ma vita che in Parlamento.

La prima definizione di “politica” (dal greco πολιτικος, politikós) risale ad Aristotele ed è legata al termine “polis”, che in greco significa città, la comunità dei cittadini; secondo il filosofo, “politica” significava l’amministrazione della “polis” per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano.

Wikipedia, nessuna fonte coi capelli bianchi, ma rendiamoci conto: “città” innanzitutto; “comunità”… ma se nessuno si sente rappresentato, di che cosa stiamo parlando?; “per il bene di tutti”, BENE e TUTTI non sono parole da prendere alla leggera; “uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano”… e porca miseria!

Dico io, c’è più politica in una Polisportiva! Allora vorrei portare a galla un pensiero che ho fatto ieri sera e riportato nel mio status Facebook:

Forse Berlu è sul divano a ridersela mentre gente poco migliore di lui fa trasmissioni tv di ore sulla possibilità fantapolitica di restituire l’imu.

Io me la figuro così:

Resp. Marketing di Berlu: “non sappiamo più cosa inventarci” .

Berlu: “non è vero: perché le pecore sono arrabbiate?” .

RMDB: “per le tasse…forse per l’imu, mio re?” .

B: “restituiremo l’imu agli italiani, ecco lo slogan”.

Se gli italiani fossero stati indignati per la forma a stivale dell’Italia, lui avrebbe promesso di trasformarla in una pochette. Lui è un mass media man, la colpa è di chi non se n’è ancora accorto.

LA COLPA È DI NOI ITALIANI, CHE CI INDIGNIAMO IN MASSA PER L’IMU, ANZICHÉ PER LA MAFIA, LO SFRUTTAMENTO SESSUALE, I MUTILATI AI SEMAFORI, I BAMBINI SENZA INFANZIA.

Il problema è sentire come un problema solo il mal comune, anziché guardare agli enormi sfregi incivili che ci stanno portando via uno dei Paesi più belli del mondo.

Non è colpa dello showman, è colpa di chi applaude. Oppure, ancora peggio, lo disprezza e passa le due ore successive a criticarlo. E’ colpa chi ha permesso che la politica, l’amore, la realtà e la vita stessa venissero trasformati in uno spettacolo, in un reality show. E’ colpa della domanda, se l’offerta è quella che è.

(Ok ragazze, lo so che l’Italia a forma di pochette sarebbe super-chic!)

Questo è, come dicevo, il mio pensiero distratto e non voglio che sia associato a nessuna posizione politica. Per quanto mi riguarda, anche chi promette nuovi eroi con parole e metodi discutibili, merita al massimo una pagina su Facebook ma non gli affiderei il futuro dei miei figli. Ecco, posso avere davanti uno a cui affiderei il futuro dei miei figli? Uno che ascolterei per tutta una cena senza sbadigliare?

Vorrei vedere la gente che butta nel camino “50 sfumature di grigio” e legge la definizione di “politica” sul dizionario di casa, il volume più impolverato della libreria domestica. In primis, i “nostri” politici con la faccia rugosa e pure quegli altri, quelli nuovi. E poi vorrei che ognuno di loro compilasse un elenco chiamato PROGRAMMA che usasse parole semplici e affrontasse problemi reali, lo firmasse e lo pubblicasse su un unico sito chiamato programmi.it dove rimanesse per almeno un anno e dove la gente potesse andare ad attribuire un punteggio per ogni promessa mantenuta ed una nota di demerito per ogni somara negligenza.

Il blog di Nicoletta Napoli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 febbraio 2013 da in comunicazione, etica con tag , , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: