business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

REBLOG. Storie di sharing…

Si chiama WE TOOM ed è un blog che racconta esperienze di consumo collaborativo. Quest’oggi il blogger Marco Z. dedica alla tendenza degli swap party un post brillante, scritto con l’autoironia di un maschio alfa affascinato dal mondo degli swapper. Al link http://wetoom.com/ si parla di business.we.love e dei nostri divertenti e utili SWAP.party & CHIC.bazar. Riporto qui di seguito il bell’articolo che cita le nostre iniziative e… Marco, che dire? Ti aspettiamo a braccia aperte al prossimo swap party!

swap

“Ho voluto scrivere un articolo sugli Swap Party perché il mio sistema cognitivo da “maschio alfa” (io piace cacciare, me molti muscoli!) mi aveva fatto immaginare molte cose, estremamente errate. Quindi voglio sfatare il mito ed evolvere il mio sistema cognitivo allo stesso tempo (io molto furbo!).

Uno swap party è un evento in cui si scambiano vestiti e accessori. I partecipanti portano qualcosa che non usano più e in cambio possono attingere a ciò che è stato portato dagli altri. Come potete quindi immaginare, il target è principalmente femminile.

Ebbene, ecco cosa il mio “subconscio alfa” ha subito immaginato: Wagner e la cavalcata delle valchirie. Le porte dello Swap Party si aprono e… VRAAAM! Si scatena l’inferno! Un’ orda di ragazze si getta con foga sui banchetti calpestando chiunque abbia la sventura di trovarsi sulla loro strada; tra urla e unghiate si rubano vicendevolmente vestiti, borse e scarpe, come se si trattasse del sacro graal.

Probabilmente finirò all’inferno dei maschilisti per questo, insieme all’autore di Baywatch e delle sue corse in bikini… prima che sia troppo tardi, sarà meglio che cerchi di redimermi.

Facciamo un passo indietro. Con buona pace del mio subconscio alfa, che ho temporaneamente arginato in una gara a chi piscia più lungo con l’autore di Baywatch, in realtà lo Swap Party è molto più serio e organizzato: il concetto è quello del riuso e del baratto. Molti Swap Party avvengono durante il cambio di stagione, quando si butta via tantissima roba poco utilizzata. Ciò che sarebbe stato sprecato, riacquista valore e può essere usato per ottenere qualcosa di nuovo e che ci piace di più.

Lo Swap Party è l’essenza della Sharing Economy: consumare in modo smart, risparmiando, non sprecando e condividendo con gli altri.

Può sorgere il dubbio che sia un mercatino di roba vecchia e senza stile. E invece no! Domenica 24 marzo, per esempio, si è tenuto a Torino lo Swap.Party & Chic.Bazar: un vero evento del mondo della moda. Nicoletta Napoli, blogger di Business.we.love, e il fotografo Davide Furia hanno dato un taglio chic all’evento, senza perdere di vista l’anima collaborativa.

Ora, io, da maschio alfa, fatico a rendermi conto dell’affare, ma pare che una ragazza si sia aggiudicata un paio di “decoltè Prada” in cambio di un abito di Zara… e mi dicono che ciò sia buono.

Rimesso al guinzaglio il mio subconscio alfa, mi rendo conto che, con la giusta prospettiva, lo Swap Party può attirare anche il pubblico maschile: non fate finta di niente..voi che nell’armadio nascondete ancora quelle vecchie magliette dei Judas Priest, per le quali un liceale metallaro venderebbe l’anima a Ozzy Osbourne.

Non vi piacciono i mercati, ho indovinato? Soprattutto quando sono mercati-NI… in questo caso è internet a darvi una mano con Swapclub, il sito principale di Swapping in Italia, con 6.000 swapper e 1.500 oggetti in scambio.

Certo, il bello dello Swap Party fisico è l’incontro con gli altri, e più numerosi sono i partecipanti, più è facile soddisfare le esigenze di tutti e più ci si diverte. Ora quindi tocca a voi! Non lasciateveli scappare: guardate su internet quali saranno i prossimi eventi e voilà!

Io ho già preparato un bel borsone di roba..magari ci si vede lì!

Marco Z.”

Il blog di Nicoletta Napoli.

2 commenti su “REBLOG. Storie di sharing…

  1. Antonio
    24 maggio 2013

    L’unico antidoto alla crisi è il baratto! Segnalo a tal proposito il sito http://www.mangrow.net dove utenti di tutto il mondo possono scambiare servizi.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 aprile 2013 da in business, etica, moda, shopping con tag , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: