business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

DIARIO. La ragazza con le gabbiette di perla.

bonjour_fine

Di gabbietta ne è rimasta solo una: quella di Bonsoir: si spegne la candela e si dice “buonasera”.

Bonjour s’è spenta lo scorso giovedì 18 aprile, in una giornata di pioggia come questa, andando a nascondersi priva di forze tra la sua ovatta e lasciandosi cadere in un sonno irreversibile. Era una bianchissima topina russa winter white lunga otto centimetri, col musetto da scoiattolo ed il pelo lungo morbido come un pon-pon, sempre così vivace sulle sue zampette veloci da ricordare una ballerina. Come dice il mio amico Gianandrea: “ora è in un paradiso di ruotine e arachidi a ballare come Olivia Newton Johns”.

Ma cosa si fa con il minuscolo corpicino di un criceto passato a miglior vita? Se lo getti in un bidone sei senz’anima, se gli organizzi una cerimonia funebre ti internano. Avendo un’anima decisamente ingombrante rischio più spesso la seconda sorte: così ho riposto quel che restava di Bonjour in una scatolina nera di Alexander McQueen. Una piccola bara glamour: potendo scegliere, meglio un eterno riposo con stile. Ho affidato la scatolina alle acque agitate del Po in una giornata di pioggia torrenziale… L’ho vista allontanarsi in superficie cullata dolcemente dalla corrente.

Poi la notte ho fatto un sogno: estate, una coppia di giovani innamorati si scambia una promessa sulle sponde del Po, al Valentino o forse un po’ più in là, verso Moncalieri. La tenera conversazione muta, da dolce scambio di promesse, ad aspro litigio. Lui ha fatto qualcosa di sbagliato, come capita spesso ai poveri maschi impacciati con le dichiarazioni d’amore. Lei grida. Lui abbassa gli occhi domandandosi come fare per recuperare il disastro e, in una frazione di secondo, il suo sguardo si posa su una visione provvidenziale: la confezione di un prezioso bijoux firmato Alexander McQueen giace ai suoi piedi, qualche residuo di terriccio non ne cela del tutto la preziosità. Sì, sembra proprio un regalo ancora da scartare, gettato lì per rabbia da qualche amante furioso e pronto a rifarsi una vita addosso alla fidanzata del giovane innamorato…

Il resto del sogno è scritto. “Finisce sempre così, col vento caldo di un’estate che va e porta via con se i sogni di due come noi che si amano…” (Franco Battiato, Vento Caldo).

Il blog di Nicoletta Napoli.

2 commenti su “DIARIO. La ragazza con le gabbiette di perla.

  1. ilaria e martina
    4 maggio 2013

    complimenti..ti seguiamo🙂
    I.e M.
    twomilkshake.blogspot.it
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥♥ ♥ ♥ ♥ ♥♥ ♥ ♥
    ultimo post: http://twomilkshake.blogspot.it/2013/05/no-perfect.html

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 aprile 2013 da in zen con tag , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: