business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

INTERVISTA. Francesca Mitolo di “teeshare”: quando t-shirt è sinonimo di condivisione.

Dedichiamo la giornata di oggi alle idee giovani e vincenti: in questo clima caldissimo, solare e gioioso d’inizio estate incontriamo Francesca Mitolo per parlare dei suoi progetti in campo fashion. Francesca è reduce dall’ultimissima edizione del Fashion Camp (evento dedicato alla moda e alla sua declinazione digitale che si è tenuto a Milano lo scorso 7-8 giugno), dove ha presentato il progetto teeshare.

In brevissimo, cosa significa e qual è il dna di teeshare?

“teeshare è un progetto tutto italiano costruito sul concetto di condivisione. La condivisione per noi non è solo un buon proposito ma la nostra caratteristica fondamentale. Abbiamo voluto fosse chiaro fin dal nome: per chi non sapesse l’inglese, share” significa condividere, mentre “tee” sta per t-shirt. Creiamo t-shirt in edizione limitata con tessuti italiani.”.

Quanto c’è di 100% Italia in tutto questo?

Molto, oltre ai tessuti scegliamo anche partner italiani: laboratori etici-sociali e artigiani che si occupano delle personalizzazioni. Ogni indumento nasce dalla collaborazione con artisti, sognatori ed ospiti che di volta in volta vengono invitati a creare opere inedite su un supporto insolito, quello che noi traduciamo in cotone e filo… In questo modo il loro messaggio può camminare insieme alla persona che indossa la t-shirt!”.

Raccontaci il risultato di uno di questi incontri fortunati…

“La tee che sa suonare di Julia Kent, violoncellista compositrice canadese che vive a New York. Ha suonato e suona con grandi nomi della musica americana e italiana e per teeshare ha scritto una partitura inedita sulle pagine di una Moleskine. Abbiamo utilizzato proprio quelle pagine e stampato lo spartito originale sulla t-shirt. E poi abbiamo stampato sul tessuto un QR code che permette di ascoltare il brano e vedere il video.”

Un modo stupendo di fare vivere l’arte su più mezzi, utilizzando le nuove frontiere della tecnologia della comunicazione digitale. Quali altre iniziative di sharing state portando avanti?

“Abbiamo iniziato una campagna di crowdfunding su indiegogo.com. Si tratta di un finanziamento collettivo online che si basa sul coinvolgimento delle persone che credono nel tuo progetto e possono aiutarti a portarlo avanti… Noi facciamo lo stesso con altri progetti! E poi siamo attenti al sociale: per ogni teeshare venduta facciamo una donazione all’ADMO, l’associazione donatori midollo osseo”. 

Volete saperne di più? www.teeshare.com.

teeshare1 teeshare2

Photos by Silvia Pastore.

 

 

Il blog di Nicoletta Napoli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 luglio 2013 da in etica, marketing, moda, shopping con tag , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: