business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

VACANZE. Viaggiare da fermi senza uso di droghe.

Le cose fatte in casa sono ottime… persino le vacanze! Un ferragosto di ferie obbligate e giorni d’indecisione tra soluzioni che arrivavano a sfiorare i duemila euro o le venti ore di viaggio, ci hanno fatto optare per un’alternativa homemade. O meglio, at home.

Quando non sai cosa desideri. Tutti conosciamo bene l’imbarazzo che coglie puntuale di fronte ad una vetrina con cento giusti di gelato. In quei casi vale la pena domandarsi se non ci basti un semplice frullato. Resi insofferenti da settimane di caldo insopportabile e da pacchetti vacanza che suonano come pacchi di ferragosto, non abbiamo trovato la centratura giusta per fare la nostra “scelta indimenticabile”.

Mentre boccheggi, Facebook trabocca. Di cosa? Di foto instagrammate che ritraggono tutti fighissimi sulle spiagge del pianeta. E poi ci siamo noi, sbiancati davanti al pc: è l’11 di agosto e siamo il ritratto dell’inettitudine, immobili ed accaldati, con i vestiti appiccicati addosso e gli occhi persi nel vuoto. E pensare che siamo pure sobri.

Il caso del trasfertista (testato per voi!!!). Vivere in trasferta tutto l’anno diventa a volte così pesante da trasformare un soggiorno a casa propria in una specie di ritiro spirituale, che nemmeno una fuga all’abbazia Mater Ecclesiae (http://it.wikipedia.org/wiki/Abbazia_Mater_Ecclesiae). Silenzio, sveglie giù dal balcone, nel circondario solo cose che hanno una storia: la nostra.

Il caso del trasfertista, episodio secondo. Così si torna a casa insieme al fedele trolley, segnato anche lui dai graffi indelebili di mille trasferimenti. Davanti, sette giorni di libertà: dagli orari, dagli obblighi, dalle corse contro il tempo. E per un attimo è vertigine, perché non è facile capire di cosa hai voglia dopo che per una cinquantina di settimane qualcun altro ha scelto per te. Sarà pure la vita che ti sei cercato, ma qui ti viene offerta una tregua.

Se sei in ritardo per lo shooting on the beach a Formentera… Relax, si può sempre optare per riscoprire le proprie passioni restando nei dintorni del proprio bed&breakfast (leggi: casa). Vero è che Torino in questo senso è una città strategica: mare, montagna, laghi. Just do it.

Un elenco di possibili to do: recuperare i propri interessi (scrivere, disegnare, leggere, cucinare, fare giardinaggio), visitare posti limitrofi che incuriosiscono da tempo o musei Egizi visitati l’ultima volta all’epoca degli Egizi, fare gite in giornata in mezzo alla natura, smettere di rimandare le cose da fare (cambiare le lampadine bruciate, dare il bianco, dare il blu, dare da mangiare al pesce rosso se è ancora vivo).

Unica regola: non perdete tempo a scrivere buoni propositi per settembre. Se mai vi venisse in mente quest’idea inutile, chiedetevi quante volte li avete rispettati e poi prendete il telo mare. Tenetelo ben stretto tra le mani ed avviatevi decisi verso la prima spiaggia/prato con una protezione totale da tutte le imposizioni mentali.

Invito a scrivere alla redazione. In caso tra i lettori ci fosse qualcuno a cui piace vincere facile abitando di default in un posto del genere…

Costa-brava-Residence-07-800x533

…Costui è tenuto a scriverci in privato: in palio, uno scambio di casa-vacanza con un monolocale di venticinque metri quadri senz’aria condizionata in provincia di Asti.

Se il bricolage vacanziero proprio non vi convince, ecco alcune idee:

1) Voglia incontenibile di montagna? Qui trovate delle soluzioni nella vicina Val d’Aosta che uniscono il relax all’esplorazione: http://www.lovevda.it/turismo/pacchetti_vacanza/default_i.asp.

2) Arsi dallo spirito d’avventura? Curiosate tra le coraggiose proposte di questo ormai celeberrimo sito, che in realtà raccoglie anche soluzioni easy e adatte alle famiglie, oltre che ai viaggiatori solitari: http://www.viaggiavventurenelmondo.it/.

3) Follemente attratti dal relax di lusso (h-hem)? Non fatevi scappare le migliori offerte a cinque stelle scontate fino al settanta percento (ultra testate… diciamo per voi!): http://www.voyage-prive.it/campaign/reg/exotic4-it/yahoo/289.

4) Siete donne, sole e audaci? Lungi dal sentirvi delle sfigate, qui trovate vacanze per ragazze intraprendenti e una bacheca di annunci (testata, è top!) dove conoscere potenziali “amiche di valigia” con i vostri stessi interessi ed il medesimo periodo di ferie: http://www.permesola.com/.

5) Ritardatari a caccia di offerte? Per accaparrarsi l’affare lastsecond della stagione curiosate su questo sito senza farvi spaventare dal becero format in html base, perché le offerte sono di qualità: anche qui abbiamo testato un noiosiiiissimo relais sul Mar Rosso per nuuulla rilassante :): http://www.caesartour.it/.

Che scegliate di restare in poltrona, di salire in cima ad un monte o di guardare il mare dalla vostra chaise longue… buone vacanze amici!

8 commenti su “VACANZE. Viaggiare da fermi senza uso di droghe.

  1. candice5775
    12 agosto 2013

    fichissimo! Last minute e lowissimo budget. Corro a dar da mangiare al pesce rosso! =D

    Mi piace

  2. Daniela de Rosa
    16 agosto 2013

    Grazie da Permesola😉

    Mi piace

  3. Daniela de Rosa
    16 agosto 2013

    Grazie per la lusinghiera citazione.

    Mi piace

  4. think simple
    23 agosto 2013

    L’ha ribloggato su think simple.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: