business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

TENDENZE. Riciclo e me ne vanto.

Recentemente diversi brand hanno iniziato a cavalcare le tendenze ecosostenibili: qualcuno ha fatto di necessità virtù, altri hanno più che altro giocato con la propria immagine per guadagnarsi il titolo di marchio etico. Per i lettori che stanno facendo ricerche sul fashion sostenibile, ecco un breve storico dei marchi famosi che hanno incentivato il circuito del riciclo:

Calzedonia, 2012. Nei negozi Intimissimi e Tezenis, per ogni costume donna portato in negozio, l’insegna riconosceva uno sconto di 5 euro sull’acquisto di un nuovo modello. I vecchi costumi venivano poi ritirati e riciclati secondo le norme ecocompatibili.

H&M, primavera 2013. Con l’iniziativa H&M Conscious invitava i clienti a non buttare i vestiti usati, ma a portarli nei punti vendita in cambio di un buono di 5 euro valido su un acquisto minimo di 40. Il “raccolto” veniva consegnato ad un impianto di trasformazione di materiali tessili.

Ovs, autunno 2013. Con il progetto New life to your clothes for a better world, fino al 31 dicembre chi consegna una borsa di indumenti usati riceve un buono sconto di 5 euro da utilizzare sulle nuove collezioni. In questo caso l’azienda supporta Save the Children Italia Onlus.

Altri brand, come Levi’s, hanno invece lanciato una collezione realizzata con materiale riciclato. Il tessuto dei modelli Denim Waste Less è composto per il 20% da materiale riciclato, in totale la collezione uscita nel 2013 ha impiegato 3,5 milioni di bottiglie di plastica.

Se state facendo ricerca, non dimenticate di indagare anche il mercato del lusso. Vi suggeriamo in particolare le collezioni di Stella McCartney, stilista che ha fatto dell’ecologia il suo DNA di marca. Date un’occhiata qui: http://www.stellamccartney.com/experience/it/stellas-world/sustainability/consigli-ecologici/.

E’ poi infinito l’elenco di brand “minori”, label indipendenti, stilisti emergenti che fanno dell’ecologia la loro mission. Sono tantissimi gli artigiani che realizzano oggetti da indossare utilizzando materiale di recupero: Mara Capogna, Torino, è una di loro ed ha partecipato al primo SWAP.party & CHIC.bazar firmato da questo blog.

Se entriamo nel mondo del design non ci fermiamo più: un esempio è la linea Ri.Design di Giulio Zanet e Lidia Carrara, anch’essa protagonista di un nostro evento, nata per ridare vita e colore a vecchi mobili gettati nella spazzatura. I risultati sono incredibili.

Le iniziative spontanee che con creatività lanciano idee di riciclo non si fermano qui e si connotano di social: il blog 01Mathery, firmato da Matteo Sangalli ed Erika Zorzi, condivide idee geniali per ridare dignità ad oggetti domestici di dubbia utilità: Two young designers-One idea a day è il motto, quella illustrata sotto è una delle loro idee.

riuso

2 commenti su “TENDENZE. Riciclo e me ne vanto.

  1. Antonio
    29 agosto 2013

    L’unico antidoto alla crisi è il baratto! Segnalo a tal proposito il sito http://www.mangrow.net dove utenti di tutto il mondo possono scambiare servizi.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: