business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

PERSONAGGI. L’eleganza del Miccio.

enzo miccio

Business.We.Love s’interessa a persone di ogni età, professione o stile di vita: dalle mamme alle modelle, dai fotografi ai camerieri. Quello che ci attrae sono passione e purezza, qualità che non hanno molto a che fare col lavoro che uno fa, perché se ci pensate si possono mettere in ogni mestiere.

Una nostra amica ha da poco lanciato la sua attività in proprio come wedding planner: ha appena ventidue anni, è inesperta ed impacciata, chiede consigli a chiunque. Ed io la stimo moltissimo, per il coraggio, la curiosità, l’intraprendenza e l’umiltà che ci mette in questo percorso che la vedrà “scolpirsi” giorno dopo giorno.

Business.We.Love è promotore di uno stile di vita appassionato e guidato dal buon gusto, dove fa da padrona un’etica democratica in cui ogni stimolo dev’essere accessibile a tutti, almeno nell’idea se non nell’oggetto. In un mondo dove tutti hanno il diritto di sognare il lusso, nell’accezione che ciascuno vi attribuisce, il cosiddetto “stile personale”, quello unico ed inconfondibile che distingue e valorizza ciascuno di noi, non deve avere limiti espressivi.

La cura dell’immagine dell’uomo è un universo meno stressato di quello femminile, un po’ perché entriamo in un mondo dove regnano modelli di virilità ormai obsoleti, un po’ perché lo stesso mercato della profumeria, del make-up e della moda offre molto meno ai maschietti. Mentre per la donna lo shopping estetico è consumo di massa, per l’uomo entriamo dentro una nicchia talvolta esplorata senza il dovuto coraggio.

Eppure non c’è bisogno di accedere a sfilate ed eventi mondani, basta guardarsi intorno in ufficio, in stazione o al bar, per osservare quanto grazie ad alcuni uomini campioni di stile (che, bisogna ammetterlo, spesso sono omosessuali) l’eleganza maschile può essere finalmente dichiarata senza freni attraverso abbigliamento ed accessori. Talvolta unisex o del tutto ispirati alla moda femminile, altre volte decisamente capaci di esprimere le peculiarità del maschio.

L’attenzione alla moda maschile, ancora troppo trascurata dalle masse, vede davanti a sé l’opportunità di una rinascita, di un ritorno ai tempi in cui il dettaglio era vissuto come elemento di valore e non necessariamente frivolezza femminile. Lo sapevate che Napoleone I si fece realizzare un flacone esclusivo dal marchio Roger&Gallet per portare sempre con sé il suo profumo preferito nello stivale?

Di stimoli interessanti se ne vedono ovunque! Dal Pitti Immagine Uomo alla Stazione Centrale, basta uno spirito da cool hunter e la giusta dose di creatività, per cogliere le tracce di un futuro al galoppo! Basta essere creativi: capaci di rileggere il mondo e tradurlo come piace a noi.

La nostra amica wedding planner, così come molti ragazzi in cerca di un’identità di stile, s’ispirano all’uno o all’altro personaggio pubblico, a stilisti e designer, a blog talvolta discutibili. Un nome su tutti, con 110.000 fan su Facebook e un figurino tutto ispirato al dandy, è quello di Enzo Miccio, famoso professionista e personaggio televisivo.

Che cosa sappiamo e che cosa non sappiamo di questo teatrale personaggio, lanciato da spettacoli seguitissimi come “Ma come ti vesti?” ma già noto nel settore da diversi anni? Enzo Miccio, classe 1971, gestisce da dodici anni un’agenzia di wedding planner nella sua città di adozione, Milano (agenzia “Garini Della Sforzesca”).

Napoletano di origine e diplomato IED (Istituto Europeo di Design) è un esempio di come la televisione possa dare spazio non soltanto a personaggi costruiti per lo spettacolo, ma ad autentici talenti nostrani. Sua partner in TV è la style coach Carla Gozzi.

Tra varie collaborazioni editoriali con riviste di moda e matrimoni (come la celebre White sposa per cui ha curato la rubrica di table design), Enzo Miccio sta portando avanti in parallelo anche la carriera nel mondo dello spettacolo, diventando punto di riferimento per gli ometti di tutte le età rispetto ai consigli di buone maniere e stile.

Che vi piaccia o meno il suo stile, il suo metodo televisivo o la sua ironia, voilà un consiglio natalizio per tutti: “Ecco il mio suggerimento per la tavola di Natale di quest’anno, una tavola sempre ricca con colori che inevitabilmente rievocano al Natale come il classico rosso abbinato al grigio e all’argento… Prendete qualche spunto e stupite i vostri parenti ed amici… Vi assicuro che non e’ difficile, usate la fantasia e imparate a sperimentare accostando, mescolando, improvvisando… (Enzo Miccio)”.

Dalla tavola di Natale, alla moda, all’evento perfetto: in questa nuova visione “olistica” dello stile, dove il buon gusto diventa lifestyle, un invito ai maschietti che leggono: provate a riscoprire il piacere di guardarvi allo specchio, fare svariate prove di sorriso e poi elencarvi mentalmente quello che vi piace di voi. Poi, scrivetemi. Business.We.Love è anche consigliere di stile, lo sapevate?

2 commenti su “PERSONAGGI. L’eleganza del Miccio.

  1. paolobertini
    18 dicembre 2013

    Beh, sì siamo in uno strano pianeta. Meno male che c’è il solito trito e ritrito ‘de gustibus….’ a salvarci. Ma, mi rendo conto, sono già di una generazione precedente.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: