business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

LETTERA DA UNA LETTRICE. Auguri al Lexotan.

In questo clima prenatalizio, decisamente più isterico che gioioso, pubblico la testimonianza di una lettrice che scrive pensieri sinceri e audaci, diretti, schietti e che questa volta trovo abbia raggiunto un livello di espressività sfrenato. Aiutata da qualche goccia di uno Chanel N°5 versione 2.0…

Rendo meglio sotto pressione.

Che detta così è una frase anche un po’ ad effetto. In realtà temo sia la conferma, l’ennesima, della mia pigrizia. O tutto insieme o niente. O tutto convulso sino all’esasperazione o niente. Ma il niente è poi cosi male? Sì!

Il niente porta pensieri, i pensieri portano contro-decisioni, le contro-decisioni portano rinunce. Ecco la chiave!! Sotto pressione non rinuncio a niente! Ecco, bene! e poco importa se l’effetto secondario, la contropartita per dirla meglio, sono le goccine di Lexotan, mio fido compagno.

Non ne abuso, ma è li. Nella mia clutch bella e stilosa, quanto scomoda e inutile, tra deodorante, profumo, una puffetta, trucchi, salviettine Saugella, portafoglio, chiavi e chiavette, scontrini e scontrini e poi ancora scontrini…eccolo lì.

Una boccettina di Lexotan quasi luccicante – una sicurezza assoluta! Ci sono due effetti del Lexotan, il sonno e l’assenza da ansia timida e nascosta. Per provocare sonno dovresti avere normalmente un battito a 50 e la pressione bassa, ovviamente non è il mio caso.

Quando mi metto gli stivali i miei battiti salgono a 90, quando bacio a 95… quindi per me… assenza da ansia timida e nascosta! Ovvero assenza di quell’ansia che non penso di avere, quella che però scompare dopo le mie goccine, il che si traduce in “leggiadria”…

E sì, perché l’ansia timida e nascosta è quella che ti fa incaponire sulle cose, quella che ti fa pensare alle conseguenze, ed è questo pensiero che distrugge la fantasia. Il pensiero delle conseguenze è nemico della fantasia e del coraggio.

L’assenza invece è…leggiadria pura! E cosa porta la leggiadria? Facile… Il tripudio di ormoni!
Ormoni, che finalmente liberi, possono dedicarsi ad attività divertenti e senza alcun futuro. Il pensiero del futuro è di per sé conseguenza e pertanto genera ansia.

Ma le goccine dissolvono l’ansia e quindi il futuro! Il Lexotan dunque è la versione occidentale e moderna (non contemporanea ma moderna) del “carpe diem”… Una traduzione anni 80 del concetto più aulico e profondo dell’attimo.

Ed è cosi che mi appresto a trascorrere gli ultimi giorni di questo anno, che doveva essere “deciso& reciso” e che invece come un’altalena mi ha fatto tornare giorno dopo giorno sempre nello stesso posto. Sempre tutto lì per finire, sempre tutto lì per iniziare e invece tutto è sempre tornato allo stesso posto.

Confessione: se ci fosse un genio della lampada sceglierei questo mio anno. Tutto come è stato quest’anno! Fermiamo il tempo ora!!! Non voglio niente di più, né meno né di più. Tutto come ora.
Tutto ricomincia quando sembra finito per sempre, tutto torna sempre, tutto fermo incastonato sull’esatto punto in cui “qualcosa di bello può ancora accadere”.

Il mio payoff per il 2013? “Qualcosa di bello può ancora accadere”… E con il mio amico Lexoton vicino questo è diventato uno stato di “grazia”… Perfetto, assoluto. Colmo della frenesia dei preparativi… E ancora lontano dal bruciore delle delusioni. Nulla è vinto, tutto può ancora essere vinto e sicuramente nulla è perso. Sembrava tutto deciso e invece no!

Auguri amici miei, vi auguro di trovare il vostro stato di grazia o di conservare quello che faticosamente avete già trovato. E non dannatevi se per conservarlo o trovarlo dovete, per così dire, cedere a goccine o innamoramenti temporanei… Lo stato di grazia va trovato ed ogni modo è lecito.

Auguri…
Rob

“Qualcosa di bello può ancora accadere”

chanel n°5

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 dicembre 2013 da in comunicazione con tag , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: