business.we.love

Moda News Lifestyle by Colette

CHI L’HA VISTO? Anto ti amo.

l_q-anto-ti-amo

Eccomi qui, non scrivo da un po’, vero? Siamo rimasti agli uomini a orologeria delle feste di Natale e poi niente più. Di quelli ce ne sono a bizzeffe, si nascondono ovunque, dietro agli alberi di Natale, sotto i tappeti, nella raccolta carta. Sono i romantici la specie rara (e non provate a farlo se non lo siete, si vede quando fingete).

Ed ecco, finalmente, un’ottima ragione per ricominciare a scrivere: la caccia all’ultimo dei gentleman (forse, speriamo). E’ una storia vera, perciò armatevi di popcorn e coca-cola, qua non si scherza. E’ una storia bollente che ha richiesto molta costanza, concentrazione, rischio e pazienza per arrivare a raccogliere sufficiente materiale. Fremete, si tratta di un importante APPELLO.

E va bene, ammettiamolo, inutile nascondersi dietro ad una nobile causa: il nostro unico grande e ingestibile movente, ancestrale come i bisogni organici, urgente come le spinte fisiologiche, è la CURIOSITA’. Del resto, si sa, va bene che il gentil sesso siamo noi donne. Ma certi maschietti la prendono troppo alla lettera e, come diretta conseguenza, ci spingono alla ricerca dei pochi esemplari di  homo romanticus sopravvissuti.

(Qui di seguito, l’immagine inviataci da una nostra amica appassionata di medicina, sintetizza molto bene la complessa teoria scientifica che spiega le ragioni dell’estinzione degli uomini per bene.)

GENTLEMAN

Ed ecco i fatti: da diverse settimane un misterioso Romeo commette prodezze romantiche notturne per riconquistare l’oggetto del suo amore, tale ANTO, installando striscioni con messaggi disperati esattamente in corso Grosseto (Torino), su una transenna dello spiazzo verde che costeggia il controviale all’imbocco del raccordo autostradale direzione aeroporto. Di seguito la mappa del punto esatto.

IMG-20140212-WA0000

Chi l’ha visto? Qualcuno sa qualcosa di lui? E di questa Anto? E del perché secondo Roberta (testimone oculare di questi striscioni) Anto è una donna cercata da un uomo dolcissimo; mentre secondo me Anto è un uomo e il misterioso attacchino è una poveretta che soffre d’insonnia? Sono afflitta da sfiducia irreversibile, oppure l’ultimo dei romantici è una donna? Poniamo che Roby abbia ragione…

Insomma ragà: “Anto, lo ami???”. No perché, volevamo dirti, che alla gente che passa tutti i giorni di là s’intenerisce il cuore. Si va a lavorare canticchiando,  amando, ricordando i batticuori del liceo, i baci rubati ai concerti hardcore mentre un sedicenne sgangherato cantava “Non voglio festeggiare ‘sto fottuto Natale!”. Anto dolce: ogni nuovo messaggio affisso, è per noi un eccesso di zuccheri nel sangue. Rispondi!

Ed all’attacchino diciamo… Oh tu, autore delle romantiche e disperate gesta, PALESATI. Che noi non ce la facciamo più, dobbiamo sapere. Urge una risposta: se vi amate, porca miseria, regalateci un abbraccio live una delle prossime mattine. Fate un flash mob a due in cui vi baciata appassionatamente di fronte al traffico che scorre lento, tra gli applausi degli automobilisti. Sposatevi lì, sul raccordo autostradale, quale location più esclusiva?

Essì Anto, per piacere (se non è uno stalker o un maniaco), amalo. Perché altrimenti la notte prossima, quando arriverà munito di buoni sentimenti per te ed un nuovo striscione ardente, ritroverà ad aspettarlo uno stuolo di donne disposte a tutto: “Sono io Anto! Non mi riconosci? Ho fatto la plastica…”.

(Di seguito le foto scattate da Roby durante gli appostamenti mattutini. La nostra fotoreporter s’è assunta il rischio quotidiano di accostare in corsia d’emergenza per fotografare gli striscioni con la sua camera professionale – un Blackberry Curve – e talvolta fermando il traffico tra i numerosi clacson e le accese imprecazioni degli automobilisti delle otto del mattino. Troverete uno scatto senza striscione: la transenna vuota, afflitta, di una mattina di maltempo in cui il nostro ultimo dei romantici forse è rimasto a casa perché niente può fermare l’amore, ma un po’ di pioggia anche sì).

05 IMG-20140121-WA0000 IMG-20140129-WA0000 IMG-20140129-WA0002 LAST

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2014 da in comunicazione, etica, shopping, zen con tag , , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: